BENVENUTO
va | es | it | en

COMUNE DI POTRIES


Carrer Boamit, núm. 26.
46721 POTRIES - LA SAFOR
Telefono: 962 800 588 - Fax: 962 801 162

E-mail: potries_sec@gva.es

  • STRUTTURA POLITICA
  • IL REGOLAMENTO DI FUNZIONARE
  • LA COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO CITTADINA
  • L TELEFONI DI INTERESSE
  • REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO


    DEL COMUNE DI POTRIES
    (LA SAFOR)

    OGGETTO


    Art. 1. L'oggeto di questo Regolamento di Funzionamento del Comune di Potries, in avanti RFP, è regolare la struttura politica, sia dal punto di vista della participazione, sia dalla presa di decisioni, che seguirà il Comune di Potries fino la sua modificazione. La volontà di regolare pretende di garantire la participazione di tutti i gruppi politici che appartengono al Municipio, cosí come della participazione dei cittadini nel buon governo di Potries.

    Art. 2. Il presente regolamento non pretende di modificare in nessun modo il Regolamento di Funzionamento e Ordenazione Giuridica degli Enti Locali (ROFJ) e rispetta la sua regolazione marco. In ogni modo, pretende soltanto regolare nuove forme di participazione non regolate in questo marco legale e strutturare il flusso di presa di decisioni.

    Art. 3. Questo Regolamento dovrà essere approvato dalla maggioranza assoluta del Consiglio Comunale, e la sua entrata in vigore per la prima volta dovrà avere una moratoria di 60 giorni, con il fine di preparare le strutture e i censimenti necessari riferenti alla partecipazione cittadina delle persone non elette.


    ORGANI DI DECISIONE E PARTECIPAZIONE


    Art. 4. Gli organi in cui si struttura il Comune di Potries sono i seguenti:

    Sessione plenaria Municipale
    Sindaco
    Comissione del Governo
    Comissione Speciale dei Conti
    Consiglio Agrario Municipale
    Delegazioni del Sindaco Generiche: Urbanistica, Benessere Sociale e Partecipazione Cittadina
    Delegazioni specifiche
    Consiglio Settoriale di Urbanistica
    Consiglio Settoriale di Benessere Sociale
    Consiglio Settoriale di Participazione Cittadina
    Difensore del Cittadino

    DELLA SESSIONE PLENARIA MUNICIPALE

    Art. 5. La Sessione plenaria Municipale è l’organo massimo di decisione e governo del Comune e sarà convocato di forma ordinaria con periodicità mensuale l'ultimo giovedì di ogni mese e di forma straordinaria nelle supposizioni previste nel ROFJ.

    Art. 6. La sua composizione e sistema di funzionamento seguirà quello che si dispone nel ROFJ.

    Art.7. Le sessioni plenarie verrano registrate in nastro magnetico che non sarà distrutto fino l’approvazione del verbale della sessione. Questa registrazione potrà essere verificata in caso di discrepanze con la redazione del verbale.

    DE L' ALCALDIA, DELLA CARICA DI SINDACO

    Art. 8. La carica di Sindaco sarà ostentata dal Sindaco-Presidente del Comune di Potries, eletto nella forma estabilita nel ROFJ, e le sue funzioni, competenze, forme di controllo, destituzione o cessazione, etc., seguirano quello che si stabilisce nel marco legale generale a questi efetti.

    Art. 9. Il Sindaco potrà nominare un Segretario di Sindaco tra i vicini del villaggio, che non avrà nessun compenso economico ed avrà le funzioni di consigliare il Sindaco per il buon governo municipale.

    Art. 10. Il Segretario di Sindaco disporrà di spazio di lavoro nel Comune ed avrà accesso all’informazione necessaria per svilupare il suo lavoro di consulenza ma la funzione esecutiva rimarrà sempre nella figura del o della sindaco.

    Le materie che si relazionano con la carica di Sindaco saranno:

    - Bilancio Preventivo Generale e Basi d’Esecuzione
    - Operazioni di credito e di Ragioneria
    - Conti
    - Riscossine volontaria ed esecutiva
    Gestione economica finanziaria
    Stipule e acquisti
    - Promozione e fomento del turismo
    - Relazioni con enti di iniziative turistiche
    - Promozione e svilupo delle feste di interesse turistico
    - Crescita economica
    - Svilupo Locale

    DELLA COMMISSIONE INFORMATIVA DEL GOVERNO

    Art. 11. Si considererà la composizione della commissione informativa di governo eppure una Commissione Informativa Permanente, e ne formeranno parte tutti i membri della corporazione municipale presiditi dal capo di questa.

    Art. 12. Le funzioni e funzionamento della Commissione Informativa del Governo saranno quelle stablite nel ROFJ per qualsiasi Commissione Informativa Permanente.

    Art. 13. Sarà segretario/aria della Commissione Informativa del Governo lo stesso Segretario Generale del Consiglio Comunale.

    Art. 14. Le sessioni verranno registrate in nastro magnetico che non sarà distrutto fino l’approvazione del verbale della sessione. Questa registrazione potrà essere verificata in caso di discrepanze con la redazione del verbale.

    Art.15. La Commissione Informativa del Governo si riunirà in maniera ordinaria tutti i lunedì di ogni settimana che non siano feriali, e di maniera estraordinaria quando lo stimi necessario il Sindaco.

    DELLA COMMISSIONE SPECIALE DEI CONTI

    Art. 16. La Commissione Speciale dei Conti sarà formata da tutti i membri della Corporazione Municipale e sarà il suo segretario lo stesso Segretario-Interventore (Revisore dei Conti) .

    Art. 17. Le funzioni ed il funzionamento seguirà quello che si dispone nel articolo 127 del ROFJ.

    DEL CONSIGLIO AGRARIO MUNICIPALE

    Art. 18. Il Consiglio Agrario Municipale seguirà la struttura ed il funzionamento già approvato al suo tempo dal Muniucipio di Potries e da la regolazione marco.

    DELLE DELEGAZIONI GENERICHE

    Art. 19. Cosí come dispone l'articolo 120 e 121 del ROFJ, le designazioni e cessazioni di delegati del municipio sono attribuzioni proprie del o della sindaco.

    Art. 20. Si intende per delegazione generica la delegazione del Sindaco in un membro della Commissione Informativa del Governo riferite ad una o varie aree determinate, che comprende sia la facoltà di dirigere i servizi correspondenti, sia quella di gestionare in generale, inclusa la facoltà di risolvere mediante verbali amministrtivi che riguardano a terzi.

    Art. 21. Les delegazioni generiche potrano essere variate in contenuto dal Sindaco, sebbene si considerino come punto di partenza quelle che seguono:

    • Urbanística e Ambiente: abbraccia le aree di: Pianificazione e Disciplina Urbanistica, Ambiente, Infrastrutture, Lavori, Servizi Municipali e Attività Economiche, Agricoltura e le materie che ci si relazionaranno saranno:

    - Strumenti di ordinamento generale e di svilupo, norme e ordinanze urbanistiche.
    - Progetti di urbanizzazione e progetti di lavori ordinari.
    - Contratti urbanistici.
    - Protezione della legalità urbanistica, ispezione e diritto di sanzione.
    - Autorizzazioni e licenze municipali di lavori, usi ed attività in ogni tipo di suoli, licenze di primo uso ed autorizzazioni di abitabilità.
    - Autorizzazioni provisionali, a precario, di lavori ed usi.
    - Lavori pubblici.
    - Promozione della dimora pubblica.
    - Riabilitazione di abitazioni.
    - Intervenzione e mantenimento del patrimonio municipale.
    - Pavimentazione e conservazione delle vie pubbliche e rurali.
    - Regolazione della circolazione
    - Segnalazione orizzontale e verticale.
    - Parchi e giardini.
    - Piano di gestione di residui solidi urbani.
    - Protezione e gestione dell’acqua.
    - Spazi naturali protetti.
    - Pulizia e segnalazione di discariche pubbliche (punt net).
    - Migliore dell’efficenza delle struture agrarie.
    - Piano di bruciature.
    - Aiuti a lavori e servizi di infrastruttura agraria.
    - Agricoltura ecologica; controllo e lotta contro la degradazione del suolo e dello spazio urbano e rurale.

    • Benessere Sociale e Cultura: cultura, servizi sociali, educazione, gioventú, sport, feste, terza età e sanità, e les materie che ci si relazioneranno saranno:

    - Patrimonio storicoartistico.
    - Biblioteche pubbliche.
    - Bande di musica.
    - Archivio municipale.
    - Attività culturali.
    - Ocupazione del tempo libero.
    - Installazioni sportive.
    - Promozione dello sport e competizioni sportive.
    - Feste populari.
    - Participazione municipale nelle feste tradizionali e atti religiosi.
    - Consiglio della Gioventú o Spazio Giovane.
    - Piano municipale annuale di Assistenza Sociale e programma di attuazione.
    - Creazione e migliora dei centri assistenciali (residenze, Casa del Pensionato, attività, centri di giorno, centri aperti e sale da pranzo).
    - Studi sulle necesita sociali.
    - Direzione del personale dei servizi sanitari locali.
    - Campagne sanitarie (derattizzazione, disinfezione e disinsettazione).
    - Vaccini preventivi.
    - Cooperazione con l’amministrazione educativa nella creazione, costruzione e sostegno di centri docenti pubblici e recezione di lavori.
    - Supervisazione del funzionamento degli asili nidi.



    • Participazione Vicinale: sicurezza e sorveglianza, consiglio di partecipazione cittadina, BIM, difensore del cittadino, personale e legislazione interiore; e le materie che ci si relazioneranno saranno:

    - Sicurezza e sorveglianza.
    - Piani di prevenzione e protezione civile.
    - Informazione su condotte cittadine.
    - Regolare le forme, i mezzi e i procedimenti dell’informazione e partecipazione dei vicini ed enti cittadini nella gestione municipale.
    - Elaborare e, nel caso, dare parere sull’approvazione o modifica della Carta de Participació Ciutadana.
    - Bollettino di Informazione Municipale.
    - Promuovere la costituzione ed il funzionamento del Consiglio di Partecipazione Cittadina.
    - Cooperazione municipale con istituzioni ed enti non governativi di carattere non lucrativo.
    - Patrimonio ed inventario dei beni e diritti.
    - Denominazione di vie e piazze.
    - Censimento Municipale di Abitanti.
    - Censimento di popolazione e di immobili.
    - Censimento elettorale.
    - Piano informatico municipale e servizi informatici.
    - Impostazioni di conflitti di competenza con altri enti locali ed il resto di amministrazioni pubbliche.
    - Organico di personale.
    - Relazione di posti di lavoro.
    - Retribuzione del personale.
    - Convegni collettivi ed accordi funzionariali.
    - Accettazione della delegazione di competenze effettuate da altre Amministrazioni Pubbliche.


    DELLE DELEGAZIONI Specifiche

    Art. 22. Il Sindaco potrà nominare delegati specifici in qualsiasi consigliere per la direzione e gestione di affari determinati dentro le aree generiche.

    Art. 23. In questo caso, il consigliere della delegazione generica nella quale sia inclusa quest’area avrà la facoltà di soprintendere I'attuazione dei consiglieri con delegazioni specifiche.

    DEI CONSIGLI SETTORIALI

    Art 24. Cosí come si descrive nel articolo 130 e 131 del ROFJ, la finalità dei consigli settoriali sarà quella di canalizzare la partecipazione dei vicini e delle loro associazioni negli affari municipali. L'approvazione di questo regolamento porta con sé I'aprovazione deI'ambito di attuazione, composizione e organizzazione dei consigli settoriali.

    Art 25. I consigli settoriali sviluperanno esclusivamente funzioni di informazione e proposta in relazione alle iniziative relative al settore di attività che corrisponda ad ogni consiglio.

    Art. 26. Si creeranno nel Comune di Potries tre consigli settoriali:

    1. Consiglio Settoriale di Urbanistica, che tratterà gli argomenti della delegazione di Urbanistica e Ambiente.

    2. Consiglio Settoriale di Benessere Sociale, che tratterà gli argomenti della delegazione di Benessere Sociale.

    3. Consiglio Settoriale di Partecipazione Cittadina, che tratterà gli argomenti della delegazione di Partecipazione cittadina.

    Art 27. Il Consiglio Settoriale di Urbanistica sarà presieduto, in rappresentazione del Sindaco, dal consigliere/a di Urbanistica e Ambiente, in più conterà con la partecipazione di un rappresentante di ogni gruppo politico costituito nel Consiglio Comunale e di un numero determinato di 6 cittadini del municipio. Il segretario della commissione sarà personale tecnico del Comune nominato dal Sindaco.

    Art 28. I rappresentanti dei cittadini del CS di Urbanistica saranno ottenuti da dividire in 6 parti la trama urbana del municipio e realizzare sorteggio tra tutti i censiti dentro di ognuna della 6 parti, di ciascuna ne verrà fuori un rappresentante. La delimitazione e sorteggio pubblico saranno realizzati in Sessione plenaria estraordinario per questo fine e richiederà maggioranza assoluta. La durata di questa rappresentazione sarà di un anno naturale.

    Art 29. Il Consiglio Settoriale di Benessere Sociale sarà presieduto, in rappresentazione del Sindaco, dal consigliere/a di Benessere Sociale, in più conterà con la partecipazione di un rappresentante di ogni gruppo politico costituito nel Consiglio Comunale e di uno di ciascuna delle associazioni censite nel municipio. Il segretario di questo consiglio sarà un tecnico del Comune designato dal Sindaco.

    Art. 30. Sarà considerata un’associazione censita nel municipio di Potries quella che abbia la sua sede sociale a Potries e sia iscritta nel Registro di Associazioni della Generalitat Valenciana o organo superiore, in più dovrà presentare conti annuali e memoria di esecuzione di attività nel Comune di Potries, entro il primo trimestre del’anno posteriore. Questo Censimento di Associazioni sarà aperto all’indomani dell’approvazione di questo regolamento.

    Art 31. Se un’associazione si incorpora al Censimento di Associazioni del Comune di Potries, sarà richiesta dal Comune per il nominamento di rappresentante, e sarà convocata nella prossima riunione del CS di Benessere Sociale.

    Art 32. Sia il CS di Urbanistica sia quello di Benessere Sociale si riuniranno ogni 3 mesi di forma ordinaria e tante volte come il loro presidente stimi oportune di forma estraordinaria.

    Art 33. Il CS di Partecipazione Cittadina sarà presieduto, in rappresentazione del Sindaco, dal consigliere/a di Partecipazione Cittadina, conterà con 1 membro rappresentante di ogni gruppo politico del Comune, dei rappresentanti delle associazioni del censimento di Associazioni riferito nel articolo 29 di questo regolamento e di 20 rappresentanti dei cittadini. Il segretario di questo consiglio sarà il Segretario del municipio.

    Art 34. I 20 rappresentanti dei cittadini resulteranno del sorteggio di ciascuno dei 20 trami di età proporcionali del censimento di popolazione maggiore di 18 anni del municipio. I trami di età e sorteggio saranno elaborati nel Sessione plenaria estraordinario celebrato a tale efetto e per accordo con maggioranza assoluta.

    Art 35. Le sessioni del CS di Partecipazione Cittadina saranno pubbliche e potrà assistirci qualsiasi abitante del villaggio, con diritto di voce ma senza diritto di voto.

    Art 36. Le sessioni del CS di Partecipazione Cittadina si celebreranno ogni 6 mesi di forma ordinaria e tante volte come il suo presidente stimi oportune di forma estraordinaria.

    DEL DiFENSORE DEL CITTADINO

    Art. 37. Il difensore del Cittadino sarà una figura esterna al Municipio che raccoglierà le lagnanze dei cittadini rispetto a qualsiasi questione di funzionamento della struttura politica e tecnica del Municipio. Avrà voce pubblica nelle sessioni plenarie del Comune che includerà, almeno trimestralmente, la lettura del informe di questo Difensore del Cittadino.

    Art. 38. Il sistema di elezione, statuti e funzionamento dovranno essere svilupati da un regolamento proprio che sarà approvato in maggioranza assoluta in sessione plenaria del Municipio.

    VIGENZA, MODIFICAZIONE E SUSSIDIARIETÀ


    Art. 39. Questo regolamento avrà piena vigenza all’indomani della sua approvazione e conterà con un termine di 2 mesi per il suo distendimento completo.

    Art. 40. Potrà essere derogato o modificato da un accordo in maggioranza assoluta dei membri della corporazione municipale.

    Art. 41. Tutto quello non previsto nel presente regolamento, dovrà considerare quello che si dispone nel Reial Decret 2.568/1986 del 11 luglio, per la quale si approva il Regolamento di Organizzazione, Funzionamento e Regime Giuridico degli Enti Locali, cosí come in norme modificatorie posteriori.